ALISEA srl - Forniture Alberghiere

Hotel and Community Supplies
Furniture . Equipment


Furnishing Complements
Catering
Laundries
English Italiano Français

Finanziamento D. L. 83/2014: definiti modalita' e termini.

Sono state pubblicate dal Ministero dei Beni Culturali le procedure per ottenere i finanziamenti per la riqualificazione delle strutture alberghiere (vedi ns. news del 31/07).

L’agevolazione è costituita da un credito di imposta, pari al 30% del totale delle spese eleggibili sostenute dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016.

  • in sintesi, le spese eleggibili sono: riqualificazione edilizia, eliminazione delle barriere architettoniche, incremento dell’efficienza energetica, acquisto di attrezzature professionali, mobili e complementi d'arredo;
  • detti investimenti sono ammessi nella misura del 100%;
  • il totale ammissibile delle spese per ogni impresa alberghiera è di € 666.667,00, nel triennio; il relativo credito d’imposta riconoscibile, pari al 30% delle spese eleggibili, avrà un massimale di € 200.000,00;
  • la singola impresa, come da soglia "de minimis", non può superare tale massimale, nel quale sono compresi altri eventuali finanziamenti ricevuti con lo stesso regime di aiuto;
  • il credito può essere utilizzato entro dieci anni;
  • il credito d’imposta riconosciuto è ripartito in tre quote annuali di pari importo.

Spese sostenute nel 2014: solo 30 giorni per presentare l'istanza.

Per offrire un nuovo servizio alle aziende alberghiere abbiamo definito una collaborazione con IBS Consulting, qualificata e strutturata società  di accompagnamento al credito.

La IBS, in rapporto diretto con il beneficiario, si occuperà della procedura completa:

  • compilazione della registrazione al portale;
  • istanza telematica e trasmissione attestazione effettività delle spese sostenute; i termini decorrono dalle ore 10,00 del 15 settembre alle ore 16,00 del 9 ottobre 2015;
  • partecipazione al click day, dalle ore 10:00 del 12 ottobre 2015 con strumenti informatici adeguati e collaudati;
  • dal 16 ottobre 2015 al 15 dicembre 2015 il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo verifica i dati soggettivi, oggettivi e formali delle domande e redige la relativa graduatoria in base all’ordine cronologico d’arrivo;
  • il 16 dicembre 2015 il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo pubblica sul proprio sito istituzionale l’elenco delle domande ammesse.

Maggiori informazioni? Clicca qui.